lunedì 8 luglio 2019

Tutti i video dell'inaugurazione della targa in memoria di Guido Chiarelli 3 luglio 2019

www.youtube.com/watch?v=iwfCIZ3rpGw&t=2s www.youtube.com/watch?v=c7DSXpKhREQ www.youtube.com/watch?v=Wb0dX2JPWSs&t=24s www.youtube.com/watch?v=zkRhXfbX1wg

Lidia legge "IL GIARDINO INCANTATO" poesia da lei dedicata al padre Guido Chiarelli

Discorso e poesia di Lidia Chiarelli https://www.youtube.com/watch?v=zkRhXfbX1wg&t=114s Buongiorno a tutti e grazie davvero per essere intervenuti a questo evento che celebra ed onora il lavoro svolto da mio padre nel campo della illuminazione pubblica per il Comune di Torino. Certo potete immaginare quanto sia grande la mia emozione oggi nel vedere riconosciuti e premiati i suoi lunghi anni di lavoro. Ai ringraziamenti già presentati da mio figlio Alessandro aggiungo UN GRANDE GRAZIE a tutto il personale dell’Ufficio Toponomastica del Comune, in particolare il geom. MAURIZIO AMBROSIO e la Dott. CLAUDIA MANAVELLA che ci hanno guidati a realizzare questo momento celebrativo. Desidero concludere gli interventi di famiglia con la lettura della poesia che ho dedicato a mio padre nel 2011 per i 150 anni dell’Unità d’Italia. La poesia, pubblicata sul sito Italia61 Live, è intitolata IL GIARDINO INCANTATO, in ricordo di quello che era il GIARDINO ROCCIOSO al Valentino nel 1961, ed è accompagnata dall’opera (La Fontana Butterfly) di Gianpiero Actis qui esposta.

3 luglio 2019: Cerimonia di scoprimento della targa per Guido Chiarelli

Discorso del nipote Alessandro Actis: D’inverno ci sono i lampioni più belli di sempre. Si accendono presto e hanno dita di luce nel buio. Ma la gente ha le mani in tasca e il passo veloce di chi non guarda. Vorrei dunque iniziare il mio intervento con questa citazione di Fabrizio Caramagna, studioso torinese e scrittore di aforismi. E’ un invito a guardare la nostra città sotto un’altra angolazione, la città che - quando cala la sera - si accende con la luce artistica dei lampioni. In questa bellezza della illuminazione pubblica credeva fermamente mio nonno, Guido Chiarelli, che è stato definito il “poeta della luce”. Dal 1928 al 1968 lavorò al Comune di Torino dove progettò e realizzò numerosi innovativi impianti di illuminazione tanto che Torino cominciò ad essere indicata dai mezzi stampa come la Ville Lumière italiana. Tra i ricordi di famiglia, mi ha sempre colpito il fatto che mio nonno desiderava coinvolgere la moglie e figlia nel suo lavoro e la sera spesso si recavano insieme a prendere visione dei risultati ottenuti con la realizzazione dei nuovi progetti di illuminazione di tratti stradali, piazze e giardini. Come è già stato ricordato, particolarmente significativo fu il ruolo da lui svolto durante le celebrazioni di “Italia 61”, un progetto che – come sappiamo - si rivelò un grande lavoro di équipe dove il valore identitario della città venne riscoperto, affermato e consolidato. Proprio qui al Valentino mio nonno progettò per l'esposizione universale del 1961 l’illuminazione delle fontane e del giardino roccioso offrendo così un risvolto artistico a questo giardino voluto dall’amico Cavaliere del Lavoro Giuseppe Ratti. Desidero dunque ringraziare tutti voi che siete intervenuti, ringrazio il Comune di Torino nella persona della sindaca Chiara Appendino e del Presidente del Consiglio Comunale Francesco Sicari, il Consigliere Comunale Federico Mensio, qui in rappresentanza del Consiglio Comunale e il Presidente della circoscrizione 8 Davide Ricca e grazie anche a tutti i membri della Commissione Comunale per la Toponomastica. A tutti dunque grazie per questa giornata di commemorazione e scoprimento della targa a ricordo delle opere realizzate in quarant’anni di lavoro da mio nonno Guido Chiarelli per rendere più bella e attraente la nostra città.

mercoledì 12 giugno 2019

PRIVACY POLICY

Privacy Policy Notifica sui cookie nei paesi dell'Unione europea. Le leggi dell'Unione europea (UE) impongono che gli utenti di Internet residenti nell'UE vengano avvisati dell'utilizzo dei cookie su siti e blog. In molti casi, queste leggi richiedono anche che il visitatore esprima il proprio consenso. Al fine di soddisfare tali requisiti, abbiamo aggiunto una notifica sul tuo blog che informa i visitatori dell'uso, da parte di Google, di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie di Google Analytics e AdSense. Leggi ulteriori informazioni sulle norme di tutela della privacy di Google e sul modo in cui Google utilizza i dati sui siti dei partner. Privacy Policy di guidochiarelli.blogspot.com/ Per avere informazioni circa i tuoi dati personali raccolti, le finalità ed i soggetti con cui i dati vengono condivisi, contatta il Titolare. Per avere più informazioni e conoscere i tuoi diritti puoi anche visualizzare la versione completa di questa privacy policy, tramite il collegamento in basso. Informazioni di contatto Titolare del Trattamento dei Dati Lidia Chiarelli Indirizzo email del Titolare: immagine.poesia@gmail.com Ultima modifica: 13 giugno 2019 iubenda ospita questo contenuto e raccoglie solo i Dati Personali strettamente necessari alla sua fornitura. Visualizza la Privacy Policy Completa Privacy Policy generata con iubenda

Guido Chiarelli: scoprimento targa 3 luglio 2019, Parco del Valentino, Torino

mercoledì 25 luglio 2018

Intitolazione Targa a ricordo di Guido Chiarelli al Giardino Roccioso del Valentino

TORINO: Approvata dalla Giunta Comunale la intitolazione di una targa commemorativa per GUIDO CHIARELLI al Giardino Roccioso del Valentino per gli impianti di illuminazione realizzati in occasione delle celebrazioni di ITALIA 61 http://www.lastampa.it/2018/07/25/cronaca/il-ponte-sulla-dora-a-torino-sar-intitolato-ai-migranti-morti-in-mare-BLNJkUJ8Pt39s5YViTVDuJ/pagina.html ... nel Giardino roccioso, sarà posata una targa in memoria di Guido Chiarelli, per 40 anni (tra i Venti e i Sessanta) funzionario comunale, che inventò le illuminazioni artistiche nei parchi torinesi, compresi Italia 61 e il Valentino...